Igiene e sanità pubblica

Unità Operativa Complessa

surgeon b fonendo
L'Unità Operativa Complessa di Igiene e Sanità Pubblica è la struttura del Dipartimento di Prevenzione che opera nel territorio di propria competenza, anche a supporto delle Autorità Sanitarie Locali e Regionali, per garantire la tutela della salute collettiva.
Vedi anche l'Unità Operativa Semplice Epidemiologia e profilassi delle malattie infettive.
Direzione del Servizio di Igiene e Sanità Pubblica
Direttore Dott. Alberto Perra - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Via Tenuta del Cavaliere n. 1 - 00012 Guidonia Montecelio (Rm)
  • Tel. 0774.                - Fax 0774.358 9037
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 

PRESTAZIONI EROGATE

  1. Raccoglie e organizza i dati relativi alla mortalità ed alle caratteristiche demografiche della popolazione residente;
  2. Opera nel campo della profilassi delle malattie infettive e parassitarie
  3. Si occupa della prevenzione dei rischi sanitari conseguenti all’inquinamento dell’ambiente generale e degli ambienti di vita;
  4. Esame dei piani regolatori e degli strumenti urbanistici con riferimento all’art.20 del 23.12.78 N°833;
  5. Tutela delle condizioni igieniche degli edifici, in relazione alle diverse utilizzazioni;
  6. Vigilanza igienico-sanitaria sulle strutture sanitarie pubbliche e private, sui complessi ricettivi, ricreativi, turistici e sportivi nonché sulle collettività per minori, adulti e anziani, per quanto di competenza;
  7. Tutela igienico-sanitaria degli stabilimenti termali e di quelli di produzione di acque minerali naturali ed artificiali;
  8. Tutela delle acque destinate al consumo umano;
  9. Igiene degli istituti di istruzione pubblica e privata di ogni ordine e grado, nonché delle scuole materne, degli asili-nido e strutture similari;
  10. Tutela e controllo delle acque potabili e dell’approvvigionamento idrico;
  11. Controllo sullo smaltimento dei rifiuti solidi e liquidi, di qualunque origine e composizione, nonché dei fanghi;
  12. Svolgimento di indagini epidemiologiche su base locale;
  13. Vigilanza igienica sui cimiteri;
  14. Formulazione di proposte e attività di consulenza nei confronti dei comuni in ordine alla predisposizione dei regolamenti comunali di igiene;
  15. Controllo sulle arti e professioni sanitarie;
  16. Controllo sulle idoneità dei locali e delle attrezzature per il commercio ed il deposito di sostanze radioattive naturali ed artificiali e di apparecchi generatori di radiazioni ionizzanti; il controllo sulla radioattività ambientale
  17. Rilascio di pareri destinati all’Autorità Sanitaria e richiesta di provvedimenti a tutela della salute pubblica;
  18. La profilassi internazionale (per viaggi all’estero);
  19. Rilascio di nulla osta o pareri igienico sanitari previsti da norme di legge o regolamenti per l’autorizzazione all’esercizio di attività produttive industriali ed artigianali, commerciali (solo per le tipologie di superficie superiore a 250mq), ricreative, recettive (anche di natura socio-assistenziale), turistiche, sportive, scolastiche, culturali, sanitarie (compresa la pubblicità sanitaria), rivolte alla persona (estetica, acconciatori, cosmesi, etc.) su richiesta degli interessati; esame di progetti, in fase di concessione edilizia e per l’esercizio delle attività lavorative di cui sopra;
  20. I libretti di idoneità sanitaria per gli addetti alla manipolazione degli alimenti sono sospesi, a tempo indeterminato, dal 30.05.06 (D.G.R. N°230 del 21.04.06 pubblicata nel BUR Lazio il 30.05.06 n°15). Coloro che devono svolgere il loro lavoro in regioni italiane in cui è ancora richiesto il libretto di idoneità sanitaria, possono prenotarsi per la visita presso le varie sedi territoriali.